Storia del Gruppo Astrofili di Padova
Gruppo Astrofili di Padova 2016 I. Codato   ©
segue Storia del GAP, a cura di Erasmo Capuzzo 1991-1992 dopo una parentesi di crisi, come succede anche nelle buone famiglie (mica tanto...), il Gruppo Astrofili organizzò una Mostra di Astronomia dedicata a G. Galilei nel quarto centenario del suo arrivo a Padova come "professore di matematiche", lui che non aveva neppure la laurea!!. In Piazza Cavour scolaresche e privati accorsero numerosi. I Corsi di Astronomia, sospesi per alcuni anni a causa di problemi come il reperimento della sala e la difficoltà di ottenere contributi, ripresero gradualmente ma con una nuova impostazione: corsi di minori dimensioni, periferici, a basso costo, relatori i nostri  astrofili più esperti e gli Astronomi della Specola. Anche Planetario ed Osservatorio entrarono in una "routine" che nulla ha da invidiare all'attività precedente. Così si crearono le premesse di uno sviluppo ragionevole, progressivo e fruttuoso.            Nel 1999 Eclissi di Sole in Prato della Valle. Mattinata memorabile con gli Astrofili accerchiati da una folla curiosa ed interessata, con i colombi che durante la fase di massima copertura arruffano le piume, mettono la testa sotto l'ala e vanno a dormire, salvo riprendersi dieci minuti dopo quando riappare la luce del Sole. Poi tre serate dal titolo "la Luna in Prato", telescopi e schermo. In quella occasione imparammo che le serate osservative soffrono di una elevata mortalità: 1 volta su 2 la serata è sospesa per le avverse condizioni meteo (pioggia sui telescopi!)     
Dal 1991
Il pubblico in coda ai telescopi del GAP
Prato della Valle
Corso di astronomia