Gruppo Astrofili di Padova           L’Uomo guarda le stelle da sempre; noi lo facciamo insieme dal 1965…
Gruppo Astrofili di Padova 2016 I. Codato   © “…et infinitamente rendo grazie a Dio che si sia compiaciuto di far me solo primo osservatore di cosa ammiranda e tenuta a tutti i secoli occulta.”

Benvenuti nel sito del

Ci occupiamo di studiare e  divulgare l’Astronomia

Siamo delegazione dell’U.A.I. (Unione Astrofili Italiani)

C.f. 80031040282    U.R.P. Reg. 233

Notizia del giorno
CALENDARIO serate pubbliche 2016-17 (può subire variazioni) Serata osservativa a Roveredo di Guà  6 agosto: un connubbio g…astronomico piacevole. Serata osservativa a Villa Draghi (Montegrotto T.) 10 agosto 2016 : gran pubblico! Villa Alessi: solo per ospiti dell’Azienda agroturistica: serata con cena del 13 agosto 2016
News links
Giordano Bruno (1548-1600) in suo ricordo, dopo una visita a Narni A Narni c’è il busto di Giordano Bruno esposto finalmente al pubblico  dal 2010, dopo anni di dibattiti e polemiche e di oblio. La targa sotto il busto riporta a testimonianza delle “meschinità umane” una dedica affinchè non avvenga più che l’ignoranza avversi con il fuoco le idee altrui. Il frate filosofo è ricordato per la sua condanna a morte sul rogo, in Piazza Campo de’ fiori a Roma, emessa dalla Chiesa Cattolica Romana per eresia. La sua colpa:  affermare, come nella frase riportata ,la sua idea sulla infinità dell’Universo e sulla molteplicità dei Mondi . « Io dico Dio tutto Infinito, perché da sé esclude ogni termine ed ogni suo attributo è uno e infinito; e dico Dio totalmente infinito, perché lui è in tutto il mondo, ed in ciascuna sua parte infinitamente e totalmente: al contrario dell'infinità de l'universo, la quale è totalmente in tutto, e non in queste parti (se pur, referendosi all'infinito, possono esse chiamate parti) che noi possiamo comprendere in quello » La statua di Giordano Bruno a Roma
Il busto di G. Bruno a Narni La statua di G. Bruno a campo de' fiori, a Roma
LE NOSTRE ultime ATTIVITA’              (vedi calendario)
FOTO del Giorno
JUNO in orbita di Giove! (5 luglio 2016) Finalmente è arrivata. Dopo   un   viaggio   di   circa   3   miliardi   di Km,   la   sonda   Juno   ha   raggiunto   l’orbita del pianeta del nostro Sistema Solare. Lanciata     dalla     NASA     nell’agosto     del 2011,   la   sonda   Juno   è   entrata   in   orbita di   Giove,   sfruttando   le   spinte      a   effetto fionda     per     acquisire     incrementi     di velocità   tali   da   contenere   il   tempo   del viaggio in soli 5 anni. La   distanza   ravvicinata   a   cui   la   sonda orbiterà,     permetterà     osservazioni     e rilevazioni   mai   immaginate.   Gli   obiettivi della   missione   sono:   scoprire   se   Giove ha      un      nucleo      roccioso,      studiarne l’atmosfera,     capire     come     il     pianeta gigante       abbia       interagito       con       la formazione   del   Sistema   Solare,   creare una       mappatura       del       suo       campo gravitazionale e magnetico. A   bordo   della   sonda   c’è   anche   un   po’ della          tecnologia          italiana:          lo spettometro,      il      traslatore      per      la mappatura   magnetica   e      il   sensore   per l’assetto,   sono   stati   prodotti      da   aziende tricolori. Grande    successo    della    missione    Nasa che   ha   impegnato   risorse   per   1,1   Mld   di     dollari. Nei      prossimi      giorni      inizieranno      le attività    di    riprese    e    di    ricerca    che prevedono    37    orbite    in    20    mesi    e    si concluderanno nel 2018. Attendiamo    con    grande    attenzione    le prime     immagini     e     i     risultati     delle ricerche.
Giove ripreso il 19 Aprile 2016 con webcam  Pla mx, in lrgb e ir-pass.C 9 ¼ con barlow x2, presso l’Osservatorio G. Colombo G.A.P. (autore R. Cariolato)
La ripresa del transito di Mercurio nel 2003
Saturno
             Saturno show!
Imamgine del pianeta degli anelli fotografata da Roberto Cariolato